Vai alla piattaforma
Cerca

22 Ago 2020

Report settimanale emergenza coronavirus in Italia, aggiornamento al 21 agosto

Immagine categoria

Nuovo report dell’andamento epidemiologico per la settimana 15 – 21 agosto.

Eccoci al nostro appuntamento settimanale con il resoconto dei dati epidemiologici aggiornati dell’emergenza coronavirus in Italia, per la settimana 15 – 21 agosto, a cura del team della pagina Facebook Coronavirus – Dati e Analisi Scientifiche.

Questa settimana si registra un ulteriore incremento nella media dei nuovi casi positivi rispetto a sette giorni fa: 588 nuovi positivi al giorno in media rispetto ai 437 dell’ultimo report (in figura 1 è visibile l’andamento dei nuovi casi positivi).

Figura 1. Nuovi casi positivi, dati giornalieri. Fonte: Protezione Civile.

Il valore più alto è quello del 22 agosto, con un incremento di 947 nelle 24 ore, numero che non si raggiungeva dallo scorso maggio (il 14 maggio i nuovi positivi erano +992).

La Regione con più casi positivi è la Lombardia (174 sul totale italiano, il 17,9%), seguita dal Lazio (137, il 14,5%) e dal Veneto (116, il 12,3%). Solo la Valle d’Aosta e la Basilicata non registrano nuovi casi nelle ultime 24 ore.

Gli attualmente positivi al nuovo coronavirus in Italia sono 16.678. In totale i casi di positività nel nostro Paese dall’inizio dell’emergenza sono 257.065, con un incremento complessivo di oltre 4.000 durante questa settimana.

Nell’ultima giornata sono stati analizzati 71.996 tamponi, numero paragonabile a quello del 14 maggio scorso (71.876).

La percentuale dei tamponi positivi sul totale dei test effettuati si mantiene sull’1% come la scorsa settimana. Diminuisce invece la percentuale dei tamponi positivi sul totale dei nuovi casi testati (persone che non erano mai state sottoposte a tampone): questa settimana è all’1,7% in media, contro il 2% del report precedente.

Il numero totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza è di 35.427. Il dato più alto dei decessi (9) questa settimana è del 21 agosto, se non consideriamo il dato del 15 agosto di 158 morti, di cui 154 frutto di un riconteggio dei decessi avvenuti tra marzo, aprile e maggio da parte dell’Emilia-Romagna.

Nelle terapie intensive italiane sono attualmente ricoverati 69 pazienti a causa della COVID-19, 13 in più rispetto alla scorsa settimana. Sale il numero di ricoverati con sintomi: 919 contro i 771 di sette giorni fa, con 36 nuovi ricoveri nell’arco di 24 ore; il numero totale degli ospedalizzati raggiunge quota 988.

I pazienti dimessi e guariti questa settimana sono stati 1.634, mentre il numero cumulativo attuale degli stessi è di 204.960. In figura 2, la tabella dei dati della Protezione Civile e del Ministero della Salute aggiornata al 21 agosto.

Figura 2. Scheda riepilogativa dei dati epidemiologici aggiornata al 21 agosto 2020. Dati aggregati quotidiani Regioni/PPAA – Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità. Fonte: Protezione Civile.

L’età mediana dei casi negli ultimi 30 giorni scende a 33 anni, confermando il trend dell’ultimo periodo che vede più colpiti dal contagio i giovani.

Secondo l’ultimo report della Fondazione GIMBE, l’incremento dei casi nell’ultimo mese è pari al 140%. L’analisi confronta i nuovi contagi relativi al periodo 12-18 agosto (3.399) con quelli registrati tra il 15 e 21 luglio (1.408). Senza dar spazio ad allarmismi, il presidente di GIMBE, Nino Cartabellotta, ha fatto notare come l’aumento dei nuovi casi si accompagni ad un’inversione nel trend dei pazienti ospedalizzati e in terapia intensiva. In figura 3 viene mostrato il trend settimanale dei nuovi casi.

Figura 3. Trend settimanale nuovi casi positivi. Fonte: Fondazione GIMBE, dati aggiornati al 18 agosto.

Fonti: