Vai alla piattaforma
Cerca

12 Set 2020

Report settimanale emergenza coronavirus in Italia, aggiornamento all’11 settembre

Immagine categoria

Nuovo report dell’andamento epidemiologico per la settimana 5 – 11 settembre.

Anche oggi su COVIDRISK pubblichiamo il report dettagliato dell’andamento epidemico in Italia, riferito alla settimana 5 – 11 settembre, a cura di Coronavirus – Dati e Analisi Scientifiche.

Questa settimana la media dei nuovi casi positivi giornalieri è di circa 1445, in aumento rispetto alle scorse due settimane, quando la media era rispettivamente di 1.320 e 1.193 casi. L’andamento dei nuovi casi positivi è mostrato in figura 1.

Figura 1. Nuovi casi positivi, dati giornalieri. Fonte: Protezione Civile.

I giorni in cui si sono registrati più nuovi positivi, oltre quota 1600, sono il 5 e l’11 settembre: per la precisione, +1694 e +1616 nuovi casi giornalieri.

All’11 settembre, la Regione con più casi positivi è la Lombardia (257 sul totale italiano, il 15,9%), seguita dal Veneto (173, il 10,7%). L’Emilia – Romagna, il Lazio, la Toscana e la Campania registrano più di 100 nuovi casi nell’arco di 24 ore.

Gli attualmente positivi al nuovo coronavirus in Italia sono 36.767. In totale i casi positivi al Sars-Cov-2 nel nostro Paese dall’inizio dell’emergenza sono 284.796, con un incremento complessivo di oltre 10.000 rispetto al report della scorsa settimana.

La percentuale media dei tamponi positivi sul totale dei test effettuati è dell’1,7%, in aumento rispetto all’1,5% della scorsa settimana. È in crescita anche la percentuale dei tamponi positivi sul totale dei nuovi casi testati (persone che non erano mai state sottoposte a tampone): questa settimana è al 2,5% in media, contro il 2,2% di sette giorni fa. Negli ultimi due giorni questo dato è stato di 2,76% e 2,63%, valori sopra la media settimanale; dati simili si registravano lo scorso maggio.

Dall’inizio dell’emergenza si sono registrati 35.597 decessi attribuibili a COVID. Questa settimana sono decedute 79 persone; il dato più alto dei decessi (15) è del 5 settembre.

Sale anche il dato sulle terapie intensive: sono 175 le persone attualmente ricoverate a causa della COVID-19, 54 in più rispetto alla scorsa settimana. Il numero totale degli ospedalizzati supera quota 2.000 (siamo a 2.024 pazienti), 296 in più rispetto al dato del 4 settembre.

I dimessi/guariti salgono a 212.432 in totale, sono stati oltre 2.800 questa settimana. In figura 2, la tabella dei dati della Protezione Civile e del Ministero della Salute aggiornata all’11 settembre.

Figura 2. Scheda riepilogativa dei dati epidemiologici aggiornata all’11 settembre 2020. Dati aggregati quotidiani Regioni/PPAA – Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità. Fonte: Protezione Civile.

Il report di monitoraggio fornito dal Ministero della Salute per la settimana 31 agosto – 6 settembre evidenzia un aumento del numero dei contagi in Italia per la sesta settimana consecutiva, con un rialzo dell’incidenza cumulativa (27.89per 100.000 abitanti) negli ultimi 14 giorni.

Inoltre, emerge un nuovo aumento dell’età mediana dei casi diagnosticati, che è ora di circa 35 anni: il 28% dei casi è rappresentato da soggetti over 50, mentre due settimane fa arrivavano solo al 20%. Questo incremento nell’età dei contagiati riflette un inizio di trasmissione anche in ambito familiare/domestico.

La diffusione del coronavirus è presente su tutto il territorio del nostro Paese, fatto testimoniato dalla presenza di focolai in quasi tutte le province italiane. Sono 2280 i focolai attivi di cui 691 nuovi, anche questo dato è in aumento rispetto alle scorse settimane.

Fonti: