Vai alla piattaforma
Cerca

8 Ago 2020

Report settimanale emergenza coronavirus in Italia, aggiornamento al 7 agosto

Immagine categoria

Nuovo report dell’andamento epidemiologico per la settimana 1 – 7 agosto.

Come di consueto, su COVIDRISK anche questo sabato trovate i dati aggiornati dell’emergenza coronavirus in Italia, per la settimana 1 – 7 agosto, a cura del team della pagina Facebook Coronavirus – Dati e Analisi Scientifiche.

Questa settimana la media dei nuovi casi positivi è di 317, in aumento rispetto alla scorsa settimana, quando si registravano 280 casi medi. Negli ultimi tre giorni c’è stato un aumento e sono stati registrati, rispettivamente dal 5 al 7 agosto, +384, +402 e +552 nuovi casi positivi. L’incremento giornaliero totale dei nuovi casi positivi è mostrato in figura 1.

Immagine che contiene sedendo, tavolo

Descrizione generata automaticamente
Figura 1. Nuovi casi positivi, dati giornalieri. Fonte: Protezione Civile.

Il contributo maggiore in data 7 agosto ai nuovi positivi giornalieri proviene dal Veneto, con +183 (il 33,3% del totale), segue la Lombardia con +69 nuovi positivi (12,5%) e l’Emilia-Romagna con +54 (9,8%).

Le regioni con un numero di nuovi positivi inferiore alle 10 unità sono: Molise (+1), Sardegna (+3), Valle d’Aosta (+4), P.A. Bolzano (+4), P.A. Trento (+4), Umbria (+6), Calabria (+7) e Liguria (+9).

In Italia, le persone attualmente positive al SARS-CoV-2 sono 12.924.

La percentuale dei tamponi positivi sul numero dei tamponi effettuati è dello 0,6% in media questa settimana, si mantiene stabile rispetto ai valori del nostro ultimo report. È però in aumento la percentuale dei tamponi positivi rispetto al totale dei nuovi casi testati, di 1,2% questa settimana, rispetto all’1% della scorsa. Per “nuovo caso testato” si intende un soggetto al quale non era mai stato effettuato un tampone per testare la positività al nuovo coronavirus.

Il numero totale dei decessi è di 35.190, i dati più alti sono stati registrati il 3 e il 5 agosto, con, rispettivamente, 12 e 10 decessi; nei restanti giorni le vittime sono state meno di 10, con il dato più basso registrato il 7 agosto, +3 decessi.

Nelle terapie intensive (TI), questa settimana, si registrano solo 3 ingressi per pazienti positivi al SARS-CoV-2, il totale dei pazienti ricoverati nelle TI è di 42. Gli ospedalizzati sono in aumento rispetto alla scorsa settimana: 821 sono le persone attualmente ricoverate, la scorsa settimana il dato era di 757.

Viene superata quota 200.000 pazienti dimessi/guariti, nello specifico sono 201.642, +1.668 rispetto alla scorsa settimana. In figura 2 la tabella aggiornata al 7 agosto dei dati forniti dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile.

Immagine che contiene edificio

Descrizione generata automaticamente
Figura 2. Scheda riepilogativa dei dati epidemiologici aggiornata al 7 agosto 2020. Dati aggregati quotidiani Regioni/PPAA – Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità.
Fonte: Protezione Civile

Il nuovo report per il monitoraggio settimanale fornito dal Ministero della Salute, rispetto al periodo 27 luglio – 2 agosto, fornisce un quadro dell’andamento del parametro Rt. Come abbiamo detto in precedenza, Rt, numero di riproduzione, indica quante persone vengono contagiate da un positivo in grado di infettare. Quando la stima di Rt è maggiore di 1, significa che l’epidemia è in crescita, al contrario, se inferiore di 1, l’epidemia sta “rallentando”.

L’Rt nazionale è di 1,01, si mantiene stabile attorno al valore di 1. È maggiore di 1 in dodici regioni: Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, P.A. Bolzano, P.A. Trento, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto.

L’incidenza cumulativa nelle ultime due settimane è di 5,8 casi per 100.000 abitanti, anche questo dato in aumento rispetto alla scorsa settimana, di 5,1 ogni 100.000 abitanti.

Fonti: