Vai alla piattaforma
Cerca

1 Giu 2020

Il vademecum dell’Agenzia delle Entrate sui principali incentivi del decreto rilancio

Immagine categoria

Il Vademecum dell’Agenzia delle Entrate sugli incentivi del decreto rilancio per cittadini, imprese e autonomi.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un Vademecum utile ad imprese e cittadini per districarsi tra le disposizioni del Decreto Rilancio in materia di incentivi economici e misure fiscali. Sono inoltre presenti utili informazioni sul bonus per i lavoratori autonomi.

Versamento IRAP (imposta regionale sulle attività produttive)

Viene abolito il versamento del saldo 2019 e la prima rata dell’acconto 2020 per imprenditori e lavoratori autonomi con ricavi inferiori a 250 milioni di euro nel periodo di imposta precedente. Inoltre, sono previsti contributi a fondo perduto per piccole e medie imprese e titolari di partita IVA con un fatturato sotto una certa soglia.

Ecobonus e altri incentivi

Viene prevista una detrazione del 110% per le spese sostenute tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021, finalizzate a interventi di efficientamento energetico, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

Tax Credit Vacanze

Alle famiglie con ISEE inferiore a 40.000 euro, è elargito un credito massimo di 500 euro spendibili in imprese turistico ricettive, bed & breakfast e agriturismi. A nuclei familiari di uno o due componenti spettano rispettivamente 150 e 300 euro.

Esenzione IVA per mascherine

La vendita di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale non è soggetta a IVA fino al 31 dicembre 2020, mentre verrà applicata un’aliquota del 5% dal 1° gennaio 2021. Rimborso del 60% per imprese e autonomi per spese di sanificazione e adeguamento degli ambienti di lavoro aperti al pubblico.

Cartelle di pagamento sospese per i contribuenti

Viene prorogata al 16 settembre la ripresa degli adempimenti e della riscossione dei versamenti sospesi dai precedenti decreti. Sospesi fino al 31 agosto anche le cartelle di pagamento, gli accertamenti esecutivi, le ingiunzioni, la notifica di nuove cartelle.

Fonti: