Vai alla piattaforma
Cerca

28 Mag 2020

Misure per le PMI e i professionisti: il Fondo di garanzia

Immagine categoria

La recente emergenza sanitaria ha messo in difficoltà alcune piccole e medie imprese (PMI) e professionisti, che stanno affrontando una vera e propria crisi economica.
Quali sono gli strumenti introdotti nel Decreto Liquidità per garantire l’accesso al credito? Uno di questi è il Fondo di garanzia.

Il Fondo di garanzia (Fdg) è uno strumento introdotto dal Ministero dello sviluppo economico (MiSE) per permettere l’accesso al credito bancario anche alle PMI e ai professionisti che non hanno sufficienti garanzie. Le condizioni di garanzia dei Fondi sono state ampliate nel Decreto liquidità approvato l’8 aprile 2020.

Possono essere garantite micro, piccole e medie-imprese (fino a 499 dipendenti) iscritte al Registro delle imprese così come professionisti iscritti a ordini professionali o aderenti ad associazioni professionali riconosciute e iscritte al MiSE.

Il Fdg fornisce quindi liquidità a PMI e professionisti che si trovano in difficoltà per l’emergenza coronavirus. Sono state introdotte procedure semplificate e incrementate le coperture di garanzie. È stata anche ampliata la platea dei beneficiari, per far fronte alle esigenze impellenti dei richiedenti.

Al Fondo non si può accedere in via diretta ma si deve passare attraverso due possibili intermediari: banche o Confidi (consorzio di garanzia collettiva dei fidi).

Qui un elenco dei soggetti che operano con il Fondo: https://www.fondidigaranzia.it/servizi-online-per-le-imprese/banche-e-confidi-convenzionati/.

Nel caso della banca, dovrà essere fatta la richiesta per il finanziamento e contestualmente andrà richiesto di acquisire la garanzia diretta tramite Fondo di garanzia. Tutte le banche sono abilitate a eseguire questa richiesta.

Per i Confidi, questi garantiranno le operazioni in prima istanza, che verranno poi controgarantite dal Fondo.

Per accedere al credito garantito dal Fdg le imprese e i professionisti dovranno essere considerati «economicamente e finanziariamente sani sulla base dei criteri di valutazione stabiliti dalle Disposizioni operative», si legge nel sito.

Il Fondo copre il 100% del finanziamento per PMI e professionisti sui prestiti fino a 25 mila euro, senza dover effettuare la valutazione del merito di credito a tutti i soggetti ammissibili.

Per singolo beneficiario, è stato alzato l’importo massimo dei finanziamenti da 2,5 a 5 milioni e il Fdg li coprirà fino al 90%. Fino a 800 mila euro di finanziamento si potrà anche aggiungere la garanzia di confidi, fino alla copertura del 100%.

Qui è possibile trovare un simulatore di rating per le imprese, che permette di valutare l’ammissibilità al Fdg e la percentuale garantita, nonché la propria classe di merito: https://www.fondidigaranzia.it/servizi-online-per-le-imprese/portale-rating-per-le-imprese/. Per una valutazione preliminare dei criteri per beneficiarne, consultare il link: https://www.fondidigaranzia.it/servizi-online-per-le-imprese/modelli-di-valutazione/.

Fonti: