Vai alla piattaforma
Cerca

1 Lug 2020

Il piano di rilancio del Veneto: contributi a fondo perduto per micro e piccole imprese

Immagine categoria

Gli aiuti economici della Regione Veneto per le piccole attività.

Si chiama Piano Ora, Veneto! È il programma di interventi economici promosso dalla Regione Veneto per incentivare la ripartenza dopo lo stop forzato dovuto all’emergenza COVID-19.

La giunta regionale ha approvato una serie di modifiche nell’ambito dei Fondi Europei di Sviluppo Regionale (POR FESR), al fine di destinare più risorse alle imprese colpite dall’impatto economico del coronavirus.

In particolare, con la delibera n.783 del 16 giugno, è stato approvato il bando per l’erogazione dei contributi a supporto delle micro e piccole imprese nei settori commercio al dettaglio, somministrazione e servizi alla persona.

Il bando prevede uno stanziamento iniziale di più di 20 milioni e mezzo di euro a favore delle attività sospese per effetto del DPCM dell’11 marzo 2020.

Il bando, accessibile dal portale della Regione, mira ad aiutare le piccole realtà imprenditoriali nella copertura delle spese straordinarie dovute all’adeguamento alle linee guida per la riapertura.

Il contributo a fondo perduto concesso è pari a 2.000 euro, con un aumento di 250 euro per ogni addetto che eccede il numero di due, fino a un massimo di nove dipendenti e un massimale di 3.750 euro.

Tra i requisiti necessari per l’impresa:

  • Iscrizione al Registro delle Imprese o all’Albo delle imprese artigiane entro il 31 dicembre 2019 e risultare iscritta come “attiva” al suddetto Registro alla data dell’11 marzo 2020.
  • Classificazione dell’attività con codice ATECO riportato nell’Allegato B del bando.
  • Sede operativa localizzata in Veneto.
  • Presentazione della Dichiarazione IVA o Modello Redditi riferiti all’esercizio 2018.
  • Fatturato annuo compreso tra 50.000 e 500.000 euro.
  • Numero di addetti non superiore a 9.

Fasi di presentazione della domanda

  • Prenotazione del contributo dal 2 luglio al 14 luglio 2020 presso il portale dedicato. Viene richiesto l’inserimento del codice fiscale dell’impresa e del titolare/legale rappresentante.
  • Conferma della prenotazione secondo le istruzioni ricevute via PEC entro il 16 luglio 2020.
  • Presentazione domanda di contributo: le imprese inserite negli elenchi provvisori possono procedere alla compilazione della richiesta attraverso link o PIN ricevuti via PEC dall’11 agosto al 2 settembre 2020.

Fonti: