Vai alla piattaforma
Cerca

6 Giu 2020

Contenimento del contagio nelle attività di balneazione

Immagine categoria

Nuove regole per il contenimento del contagio negli stabilimenti e nelle spiagge libere.

È stato pubblicato il 12 maggio 2020 il documento tecnico INAIL sulla gestione del rischio nelle attività di balneazione, per ridurre il contagio da SARS-CoV-2. Il documento descrive le misure necessarie per mettere in sicurezza stabilimenti a gestione privata e spiagge libere.

Stabilimenti balneari e spiagge attrezzate

Il contenimento del virus negli stabilimenti prevede una modifica nell’organizzazione delle aree di accoglienza, della spiaggia attrezzata e degli spazi di ristorazione.

Le linee guida includono misure per la prevenzione dell’affollamento, mantenimento del distanziamento sociale tra persone e ombrelloni e/o attrezzature complementari (lettini, sdraio, ecc.), sanificazione frequente degli spazi e consigliano l’attivazione di sistemi di pagamento contactless e di prenotazione obbligatoria per gestire al meglio il flusso di persone.

Gli utenti dovranno utilizzare la mascherina fino al proprio ombrellone, che dovrà distare un minimo di 5 metri da quelli delle altre file e 4,5 da quelli della stessa fila. Inoltre, se si utilizzeranno sdraio o lettini, dovrà essere garantita la distanza di almeno 2 metri gli uni dagli altri.

Misure per i lavoratori

Per i dipendenti dello stabilimento deve essere promossa una corretta e frequente igienizzazione delle mani. Il personale che lavora in spazi comuni e quello alle casse sarà obbligato all’uso della mascherina chirurgica con la possibilità di introdurre anche barriere di separazione tra operatori e clienti (come quelle in plexiglass).

Gli addetti all’allestimento delle attrezzature dovranno indossare i guanti in nitrile e conoscere le corrette procedure di vestizione e svestizione.

Spiagge libere

Per le spiagge libere saranno affissi cartelli informativi che daranno indicazioni per i bagnanti relative al distanziamento sociale e al divieto di assembramento. Nel posizionamento di ombrelloni e attrezzature si dovrà fare riferimento alle distanze previste per gli stabilimenti descritte nel precedente paragrafo.

Per maggiori informazioni consigliamo di consultare il documento INAIL e le politiche regionali sulle attività balneari e la fruizione delle spiagge. 

Fonte: